Casetta da giardino in legno o pvc?

casetta-legno-pvc

Sei alla ricerca di una casetta da giardino? Magari hai già individuato l’angolo giusto del giardino dove sarebbe perfetto posizionarla, ti siete già informato per permessi e per poter realizzare o meno un basamento d’appoggio, hai stabilito il budget.

Ora devi solo scegliere quale acquistare: meglio una casetta in legno o in PVC? In questo caso è bene considerare sia la destinazione che avrà sia le caratteristiche peculiari dei due materiali.

Casette in legno: pro e contro

Il legno, si sa, è un materiale vivo, caldo, sempre più utilizzato nella bioedilizia. Se hai particolari esigenze estetiche probabilmente ne sei affascinato e hai una propensione per l’acquisto di una graziosa casetta in legno.

Puoi sceglierne l’essenza, la grandezza, il grado di isolamento al freddo o al caldo, il numero di porte e finestre che fanno al caso tuo per ottenere l’illuminazione di cui hai bisogno.

I principali vantaggi:

  • È esteticamente gradevole e si abbina all’atmosfera di un giardino;
  • È realizzata in materiale ecologico, naturale, eco-sostenibile;
  • È adatta a tutti gli usi, oltre a depositi e spazi per il fai da te anche per farne una serra per le piante, una dependance per accogliere gli amici d’estate, magari dotandola di una tettoia esterna aperta;
  • È molto robusta;
  • Crea un ambiente salubre e confortevole in cui si possono passare alcune ore al giorno in tutta tranquillità.

Alcuni svantaggi:

  • A parità di superficie ha un costo di poco più elevato di quella in PVC;
  • Va scelto accuratamente il legname, con le opportune certificazioni;
  • Il montaggio è più impegnativo di quello di una casetta in PVC in quanto risulta più pesante;
  • Necessita di manutenzione ordinaria perché la protezione dagli agenti atmosferici sia garantita: va protetta con più mani di impregnante antiparassitario, trattata ogni due anni circa con cera o componenti specifici per mantenerla immune allo scolorimento dovuto ai raggi solari.

Casette in PVC: pro e contro

Il PVC (polivinilcloruro) è un materiale leggero e pratico. Le casette in PVC sono facili da installare, non hanno particolari problematiche di montaggio, sono adatte a depositi di materiali di ogni genere quali biciclette, motorini, attrezzi da giardino, che non temono le escursioni termiche.

I principali vantaggi:

  • È realizzata in un materiale leggero, durevole e resistente alle intemperie;
  • È adatta come deposito di materiale di ogni genere;
  • Non necessita di manutenzione programmata, giusto un lavaggio con detergente ogni tanto per le pareti per togliere la patina delle intemperie;
  • Costa meno di una casetta in legno di medesima metratura, sia per l’acquisto che per la facilità e onerosità del trasporto;
  • Il montaggio è facile e a volte nemmeno necessario, se la casetta è un monoblocco, a volte non serve nemmeno il basamento ma un semplice fissaggio seguendo le istruzioni del produttore;
  • Resiste agli urti, alle abrasioni, al fuoco (fino a un certo punto).

Gli svantaggi:

  • Non è adatta per tutti gli usi, sicuramente meno adatta per creare una piccola oasi di ristoro nel tuo giardino, ma per esigenze più pratiche e immediate;
  • Va inserita in una posizione che non stoni con l’ambiente circostante, magari scegliendone accuratamente il colore;
  • Ha un aspetto meno confortevole e una conformazione meno adatta a periodi e spazi di relax, anche perché maggiormente rumorosa in caso di pioggia o grandine.

Quindi concludendo, la scelta sarà basata su un giusto mix fra le tue esigenze di utilizzo, il tuo budget e i tuoi gusti estetici.